venerdì 31 dicembre 2010

TRON e TRON LEGACY direttamente dagli anni 80

Nel 1982 stavo cominciando ad appassionarmi all'informatica e ai computer, avevo già acquistato la mia prima consolle (Atari) e la mia prima voglia di PC, il Vic20. Star Trek e Star Wars erano i nostri riferimenti fantascientifici quando uscì un film assolutamente fuori dal comune. TRON
Prodotto dalla Walt Disney, interpretato da (allora) due giovani attori in odore di diventare star come Jeff Bridges (Starman) e Bruce Boxlaitner (Alla Conquista del West), questo film di fantascienza proponeva per la prima volta la questione della realtà virtuale
Erano gli anni dei videogiochi da bar e le migliori sale proponevano il gioco tratto dal film dove noi ragazzi potevamo sfidarci in folli corse sulle ligth cycle, corse virtuali s'intende. In cantina c'è ancora, diligentemente arrotolato, il poster gigante di TRON che tenevo sulla parete davanti al letto. 


TRON (1982) il film
Kevin Flynn si guadagna da vivere ideando videogiochi per una multinazionale gestita da Dillinger, la ENCOM. Kevin scoper che Dillinger spaccia i programmi per suoi e decide di riappropriarsene con l'aiuto del suo alter ego digitale, CLU. Ma non è semplice entrare nella rete della ENCOM protetta da un sistema altamente sofisticato,  il Master Control Program (MCP). CLU viene catturato e cancellato da Skar, alter ego di Dillinger.
Una notte il diabolico sistema riesce a digitalizzare Kevin e lo spedisce all'interno della rete.
Dentro il malvagio programma, SKAR, agisce come un dittatore e costringe i programmi a sfidarsi nei videogiochi in continue gare dalle quali dipende la loro esistenza.
Ma ci sono programmi ribelli che si oppongono, tra questi c'è TRON, alter ego di Alan Bradley, un ingegnere della ENCOM che ha scoperto i traffici di Dillinger. 
Flynn, TRON e un altro programma ribelle, REM, riescono a sconfiggere MCP e Sark, raggiungono la periferia del sistema liberando i programmi dalla schiavitù dei giochi. Flunn riene riassemblato nella realtà e con le prove che ha trovato all'interno del sistema riuscirà a smascherare il cattivo Dillinger.

Curiosità: fra gli animatori delle sequenze virtuali c’è nientemeno che Tim Burton.


Jeff Bridges/CLU ringiovanito di 30 anni dagli effetti digitali


TRON LEGACY  2010

Finalmente arriviamo a ieri quando in contemporanea europea è uscito il vero sequel del film degli anni 80. 
Questa volta il protagonista è Sam (Garrett Hedlund) figlio di Kevin Flynn.
Kevin ha avuto un figlioletto, Sam, ma alla morte della moglie egli l’affida ai nonni paterni. Ormai Kevin è il presidente della ENCOM e detiene la maggioranza del pacchetto azionario.  Racconta al figlio la storia di quando con TRON, alter ego digitale dell'amico Alan Bradley, hanno sconfitto le forze del male virtuale e gli promette che un giorno lo porterà dentro quel meraviglioso mondo che lui ed Alan hanno creato.

Purtroppo però Kevin una notte del 1989 scompare misteriosamente.
Sono passati 20 anni, Sam ormai è un giovane uomo ed è l’erede della ricchezza del padre.  Edward Dillinger, figlio del vecchio Dillinger, ha scavalcato Bradlley e comanda sulla ENCOM. Finché una notte, dopo che Sam è riuscito a diffondere gratuitamente in rete un programma che Dillinger voleva quotare in borsa, Alan gli rivela che la risposta sulla scomparsa del padre è nella vecchia sala giochi dove Kevin ideava i suoi programmi innovativi.
Naturalmente Sam va subito nella sala giochi e trova un laboratorio segreto, il solito cattivissimo server lo smaterializza e lo spedisce nel mondo virtuale dove ritroveremo alcuni dei personaggi del primo film: CLU, alter ego di Flynn ha preso il posto di SKAR e comanda come un dittatore sul mondo virtuale, l’eroe TRON, dato per morto da Flynn invece è stato reimpostato dalla versione malvagia di CLU, Kevin stesso e altri nuovi personaggi, come la bella e simpatica Quorra. Oltre ai saggi ed indifesi ISO.
Mi fermo perché non voglio raccontarvi la trama del film, quella la trovate su wikipedia, voglio dirvi l’effetto che ha fatto a me rivedere i personaggi di TRON.

Innanzi tutto occorre vedere il primo film, secondo me, per conoscere la psicologia del personaggi e le ragioni del perché dopo 20 anni e passa Kevin si ritrova a combattere contro il suo alter ego CLU, diventato malvagio per stessa ammissione di Flynn a causa della sua instancabile ricerca della perfezione.


Gli effetti speciali sono fantastici e visto in 3D è da perdere la testa. Davvero! Credo che abbiano fatto bene ad aspettare così tanti anni per fare un sequel di TRON, solo oggi la tecnologia e le conoscenze che la gente comune ha acquisito permettono di comprendere un film del genere. Il primo TRON era un film di fantasia, parlava di una realtà che non ci era consueta e per i suoi tempi fu veramente innovativo, nella grafica e negli intenti, mentre oggi i nostri figli, come Sam è figlio di Kevin, possono comprendere meglio il rapporto simbiotico che c’è tra uomo e macchina, 

Sarà la nostalgia ma… voglio dare a TRON LEGACY 4 stelle.

articolo originale di misstremendina, puoi copia-incollare ma per favore cita la fonte.

pemalink  del post originale su Netlog

mercoledì 29 dicembre 2010

TOP BOX - il vero volto del virtuale

post: work in progress




TOP BOX - il vero volto del virtuale

Ancora una volta mi sono sacrificata per voi..!!
Dopo la tremenda esperienza di Voglioso_Virtuoso raccontata nel famoso post:Inchiesta semi-seria sull'amore virtuale, ho affrontato mille pericoli per portarvi un altro scoop: le vere foto dei chatters di tutto il mondo.
 Cari amici normali,
basta con queste immagini di tartarugati rubate dai siti di moda, basta con i ritocchi col photo-shop di vecchie rincalcagnite che vogliono dimostrare 25 anni, basta con le illusioni virtuali che quando poi andate ad incontrarli vi piglia un coccolone.
Queste sono le vere immagini di tutti quei figaccioni e figaccione del Top Box!

 nickname: C'HO_LA_PELOSA_BLU
non fatevi incantare dal dolce visino e dall'atteggiamento romantico, sotto tutto quel pelo è una TIGRE!
 nickname: PIJATE_STE_BOCCE_N'FACCIA 
pare sia una nota stalker virtuale
 nickname: SESSY_RIFLE_DUDE__33
è già stato bannato 33 volte per il pessimo gusto dell'abbigliamento intimo
 nickname: MADAME_POLTRONA1951
figlia dei fiori psichedelica nota alle forze dell'ordine sin dal 1967
 nickname: TOMBAL_FOXY
Uccide poveri animali di peluche per divertimento, dorme in una bara ed è amico di Robert Pattinson. Stategli lontane!
 nickname: LICEALE_ASSASSINA
adolescenti note a tutte le polizie postali del mondo! Possono legarti con le calze a rete e colpirti a tradimento con i rotoli di ciccia.
 nickname ER_DANDI
si aggira per la zona della Magliana alla disperata ricerca dei suoi pantaloni di tweed
 nickname: SCONVOLTO_ELETTRICO
ama fotografarsi in bagno mentre si phona i capelli e poi spedisce via mail le foto alle vecchie in cambio di denaro
 nickname: MO_ME_SPARO_86
cinica e senza cuore, le sue dita sono armi di distruzione di massa. Può digitarti a sangue!
 nickname: IAM_CARAMPANA_EMO94
Frequentatrice di rave party e cocain festival, in realtà ha solo 16 anni ma l'abuso di anfetamine e di CD di Fabri Fibra l'ha ridotta così.
 nickname: ME_SO_FATTA_A'GONNA_COL_CUGINO_ITT
attenzione: è molto pericolosa, può ghermirvi con la catenella della borsa e ridurvi ad una palla di pelo in pochi secondi
 nickname: AAA_BELLI_CAPELLI_55
pericolosissimo: si dipinge la testa con tintura velenosa e costringe le vittime a leccargliela.
 nickname: Belli_Capelli86 (non è la data di nascita ma sono gli anni di quando si è iscritta a Feisbùk)
La Polizia Postale la cerca, è accusata d'allevamento illegale di animali da compagnia: piattoni, pidocchi, zanzare, mosche carnarie, cimici da motel americano di provincia (quelli con il proprietario che somiglia sempre ad Anthony Perkins)
 nickname: BANCARIO_SMUTANDATO_1960
praticamente ridotto in mutande dalla crisi
nickname: MI_VESTO_COL_MUSCHIO
il primo bimbominkia della storia, nato a Liverpool ma residente a Genzano da quando i Beatles hanno cercato di ucciderlo a colpi di chitarra scordata.
nickname: PLATINATO_MUCCATO
attenzione: lui ti stima!
nickname: IAM_BARBIE_INTHEBOX
pluribannato per atteggiamenti osceni con Ken, si nutre di pettinini di plastica e codine di Mini Pony

continua....

giovedì 28 ottobre 2010

tremendina aforisma





 ...l'abbraccio ha un potere particolare. 
Ti fa sentire speciale, indispensabile e amato.
Tutto nello stesso istante.

mercoledì 20 ottobre 2010

maestra troppo bella e le mamme vogliono cacciarla

  Ileana Tacconelli. Maestra troppo bella.


Sexy maestra turba un collegio articolo originale



A Milano c'è un istituto scolastico molto rinomato, dove, come dicono in tv, le mamme arrivano in SUV e i padri con la Harley. Ebbene quest'istituto adesso è nell'occhio del ciclone perché ha una maestra troppo bella. Eh si, in un mondo dove l'apparenza è tutto e la prestanza fisica è requisito indispensabile per farsi strada nella vita pare che se una donna vuole lavorare nel campo dell'educazione la bellezza sia soprattutto un handicapp.
Ileana Tacconelli è stata Miss Abruzzo, ha partecipato a numerosi trasmissioni televisive, ha vinto fasce e premi e fino ad ora si era guadagnata da vivere con la sua immagine prorompente. Ileana aveva dato uno svolta alla sua vita ed aveva deciso di mettere in pratica quella laurea in pedagogia che l'ha portata ad avere requisiti e titoli per insegnare al San Carlo di Milano ma evidentemente alle mamme bacchettone non basta che Ileana abbia dato addio al rutilante mondo dello spettacolo, doveva anche farsi una maschera facciale ed imbruttirsi oppure farsi sgonfiare il seno per poter lavorare come insegnante.
Si lamentano che le veline sono delle oche, le pupe televisive vengono additare come esempio di stupidità, se una ragazza vuole farsi strada nel mondo dello spettacolo è sottinteso che usi molti organi del suo corpo tranne il cervello e poi... se ne abbiamo una intelligente, preparata che vuole un lavoro per il quale ha studiato... ecco che le "carampane" non sono contente!
Ma decidetevi! Accusare qualcuno di essere troppo bello è come dire che un filantropo è troppo generoso o un serial killer troppo cattivo. 
                                                                 L'invidia, certe persone, la nascondono dietro i luoghi comuni.

mercoledì 6 ottobre 2010

Tremendina pensiero sull'attacco al sindacato


Attenzione! Questo è un Tremendina Pensiero che segue un filo logico tutto suo, cercate di dipanarlo a vostro rischio e pericolo.

Ma i lavoratori devo sempre prenderlo in quel posto e stare zitti?
I veri fomentatori, i veri faziosi sono certi giornalisti che non aspettano altro per poter gridare “all’attentato”, come faceva esclamare al suo Emilio Fede il noto comico Beppe Braida. Insomma tirano una decina di uova e una lattina di vernice sulla targa della CiSL e il fatto diventa un attacco terroristico . Il gesto di per se non è bello e se se ne faceva a meno forse la causa ne guadagnava ma non è nemmeno di quella violenza inaudita descritta nei tiggì serali!
Ma Sacconi ha mai avuto a che fare con i veri terroristi? Invece di gridare all’attentato guardi di salvaguardare i diritti dei lavoratori italiani! Ma quale Ministro del Lavoro… tanto fra poco il lavoro ci sarà solo per i Vu Cumprà, cioè andremo tutti a lavare vetri e vendere fazzoletti per strada!
Parlano tanto di gesti estremi dettati dall’esasperazione della gente e non dicono perché è stata scelta proprio la CiSL. Forse perché il sindacato di Bonanni è stato l’unico a firmare l’accordo ammazza-posti-di-lavoro con FIAT?
Ma piuttosto compriamo le macchine coreane, costano poco, sono accessoriate e sappiamo chi le fa! Quelle italiane sono costruite da tutti tranne che dagli italiani. Hanno anche il coraggio di chiamarlo “made in Italy”: le automobili fatte in Serbia, i vestiti fatti in Cina, le scarpe fatte in Polonia,  la mozzarella in Germania, la pizza in America….
Assinaffangala al Made in Italy!
Assinaffangala pure ai sindacati che un tempo lavoravano a fianco dei lavoratori, scendevano in piazza, promuovevano manifestazioni. Un tempo guardavano al nostro futuro non agli interessi della Confindustria.

giovedì 30 settembre 2010

tremendina pensiero sull'uomo innamorato



Esiste un metodo sicuro per vedere se quell'uomo è veramente innamorato di te? 


C'è chi dice che devi leggergli lo sguardo, che lo capisci dai piccoli gesti, se ti aiuta in casa o ti apre la portiera dell'auto. 

Altre parlano di cenette romantiche, di occhioni tristi, mani nelle mani... regali costosi... 
ma noooo.... 
... c'è un momento in cui un uomo non riesce proprio a mentire... ed è quando fa sesso! 
Ecco, se comincia a fare il tenerone, ti parla con le vocine dei cartoni animati, non ti chiede di fare le pose dei film porno e ti dice che d'ora in poi non ti chiamerà più zoccoletta mia ma solo orsacchiotta paperella... 


allora quell'uomo si, è irrimediabilmente innamorato di te!

appello urgente per un canile in Campania!

EMERGENZA SFRATTO PER ENZO E I SUOI CANI!!! SABATO 2 OTTOBRE!!! E' GRAVISSIMO!!!

i cagnolini nella foto sono in un canile di Caserta

SABATO 2 OTTOBRE 28 CANI SARANNO SFRATTAI DA UN MINI RIFUGIO E SI TROVERANNO PER STRADA (CICERALE - SALERNO) 

DIAMO UNA MANO AD ENZO, E' SOLO E NESSUNO LO AIUTA...OGNUNO DI NOI PUO' FARLO, NEL SUO PICCOLO ED ANCHE INOLTRANDO AD ALTRI AMICI CHE POSSONO CONTRIBUIRE AD AIUTARLO. 
 
GRAZIE A TUTTI PER QUELLO CHE POTRETE FARE 
per le informazioni sull'eventuale piccola donazione su postepay o IBAN cliccate questo link: post originale. Non dimenticate la causale: X ENZO LAVORI DI RECINZIONE RIFUGIO


lunedì 27 settembre 2010

Aiutiamo a guarire la gattina Andrea

Questa gattina è stata impallinata. Il suo destino era segnato ma piano piano, con l'amore di tanti e grazie alla sua voglia di vivere sta guarendo. Occorre una casa per Andrea oppure un piccolissimo aiuto per pagare le cure mediche: operazioni e fisioterapia. 

Per saperne di più su Andrea, andate sul sito: Associazioni Canili Veneto, questo è il collegamento diretto per la pagina di Andrea. Trovere un numero IBAN per una piccola donazione e le indicazioni per adottare Andrea appena sarà possibile portarla a casa. 

Se volete essere messi in contatto con il membro di Netlog che si occupa di Andrea cliccate questo link: across_forever

martedì 21 settembre 2010

Sandra ci ha lasciati...




Non vi dimenticheremo cari Raimondo e Sandra...  per tutti i momenti lieti che ci avete regalato:
grazie!

lunedì 20 settembre 2010

Matteo e la rottamazione




Matteo, se t'ha bisogno d'un martello pe' rottamare....
                e te lo regalo io!


immagine tratta dal blog di Barbara Cavaldoli

tremendina pensiero sullo zerbino di Adro



Ed eccolo: lo zerbino incriminato!


In realtà non è il simbolo della Lega a fare bella mostra di sé all'entrata della scuola elementare di questa ridente cittadina del novarese, come spiega il sindaco, si tratta del Sole Delle Alpi!
Se poi, casualmente è anche il simbolo del partito di Bossi e sempre casualmente il sindaco è leghista... solo i maligni comunisti (sempre loro!) hanno pensato male.
All'inviato delle Iene il sindaco spiega che si tratta del vecchio stemma presente un po' dappertutto in città fin dal 1600. Ma pur cercando con zelo, coadiuvato da cittadini solerti, l'inviato e i cittadini stessi del Sole Delle Alpi in tutta Adro non hanno trovato traccia. Questo è quanto riferisce l'inviato ma potrebbe essere comunista anche lui e quindi bugiardo per definizione.




       In realtà il simbolo della città di Adro è questo: 






Di questo passo ogni sindaco avrà il diritto di imporre ai propri concittadini il simbolo del suo partito in ogni dove. Pensate alla vecchia repubblica ed alla sua costellazione di formazioni politiche.
Nella rossa Bologna avremmo trovato la falce e martello sugli zerbini degli ospedali, nella laica milano la foglia dei repubblicani, nella Firenze di Bargellini avremmo potuto scegliere il fascio della nostalgia o lo scudo crociato del dopoguerra, magari piazzati entrambi davanti agli Uffizi. E che dire di un bel garofano sul frontespizio del Pantheon a Roma? Palermo avrebbe preferito il sole nascente dei socialdemocratici? Napoli si sarebbe rivolta alla corona dei monarchici.
Ma pensate alla fatica di dover cambiare tutti gli zerbini della città ogni volta che cambia amministrazione. In questo caso il sindaco al Adro non manca l'ottimismo: forse pensa d'essere rieletto per tutta la vita!
.
.

mercoledì 8 settembre 2010

"non ho parole" di Treme: Alemanno e i barboni


ALEMANNO E I BARBONI

Notizia testè intesa al tiggì di La7: nuove regole per cittadini irregolari a Roma dettate dal sindaco Alemanno. Nel mirino: clandestini, rom e barboni o vagabondi in generali. 
Nel nuovo disegno di stampo fascista che il solerte sindaco Alemanno vuole impostare sulla capitale rientrano anche i barboni, colpevoli di non essere abbastanza puliti e turistici come si addice, secondo questa amministrazione, alla città eterna. Così il buon Ale ha proposto il trattamento sanitario obbligatorioper i barboni che riufiutano ogni altro aiuto. 

NON HO PAROLE!
Ma il super-sindaco per ora non ha specificato in che tipo di trattamentoincorrerebbero i barboni riottosi. Non è che sta pensando a zone recintate da filo spinato, magari elettrificate (non si sa mai i barboni volessero attaccarci il rasoio elettrico), con guardiani in divisa e dobermann annesso, docce obbligatorie eforni per l'autonomia alimentare? 

fonte: tg di La7 delle 13, martedì 7 settembre 2010 
immagine tratta dal blog: Beneaffondi - Il Cantaro, post di Chirone

leggi il post originale

Balotelli: ricco si... ma non di buon gusto!


Mentre stavo leggendo un quotidiano sportivo ho gettato l'occhio su di un trafiletto in prima pagina, il titolo riportava pressappoco queste parole: Balotelli: porto tanti soldi in tasca perché sono ricco.
La notizia: 
primo exploit di Super Mario in Inghilterra. Fermato per un normale controllo dalla polizia inglese è stato trovato in possesso di una sommetta ragguardevole in contanti: circa 5000 sterline (cioè una cosina come 6000 €). I poliziotti hanno chiesto spiegazioni al calciatore il quale si è limitato a rispondere che porta così tanti soldi solo perchè può permetterselo.
Signor Balotelli lei non si smentisce mai. La sua mancanza di classe ormai è proverbiale è se fosse possibile mettere una foto esplicativa di una voce sull'enciclopedia sicuramente la sua sarebbe accanto ai termini 
cattivo gusto. 

per leggere il post originale: Balotelli: ricco si... ma non di buon gusto!

giovedì 2 settembre 2010

amo le donne (Fabio Volo)

Tratto da “il giorno in più” di Fabio Volo

.Amo le donne, le ho sempre amate. Come si fa a non amarle? Perché le donne sono belle. Belli i loro contorni, le loro mani, la pelle, i fili contorti dei loro pensieri. Belli i profumi colorati dei loro desideri. Come le loro paure, i loro piccoli turbamenti. Amo la bellezza dei loro gesti. Amo come si asciugano le lacrime con la mano e il sorriso improvviso che fanno dopo aver pianto come bambine. Squarci di luce inattesi. Amo le donne. Senza di loro me ne sarei già andato. Senza di loro non sarei mai più tornato.

la nuova maglia della Fiorentina 2010/2011


la nuova maglia della Fiorentina 2010/2011



prima, seconda e terza maglia della Fiorentina


La maglia della Fiorentina 2010/2011 non presenterà molte novità rispetto al passato; torna il colletto a polo e la terza maglia sarà di colore giallo come la stagione 1999-2000. Presenti ancora gli inserti in oro, colore utilizzato anche per i nomi e i numeri. Lo sponsor tecnico dovrebbe essere la Lotto, marchio il cui accordo con i toscani dovrebbe scadere solamente nel 2012.
La vera novità sulle nuove maglie della Fiorentina è uno slogan che recita così “Il calcio è divertimento“. In attesa dello sponsor ufficiale dopo l’accordo scaduto e non rinnovato con la Toyota (il club viola è in trattativa) la Fiorentina scenderà in campo lanciando ed esibendo questo messaggio. I dirigenti della società toscana fanno sapere, però, che anche in caso di accordo con un nuovo sponsor lo slogan sulle maglie rimarrà per tutta la stagione 2010/2011.

“È un messaggio che rappresenta il nostro modo di intendere il calcio - ha spiegato il vicepresidente viola Mario Cognini che oggi ha presentato a Cortina le nuove maglie targate Lotto che sono viola, bianca e gialla -. Secondo noi i giovani devono avvicinarsi a questo sport senza prendersi troppo sul serio, quindi questo slogan è soprattutto rivolto a loro. Ma la parola divertimento vale anche per la nostra società, per la Fiorentina questo è un ulteriore messaggio di rispetto e fair play e siamo certi che con questo approccio ci legheremo a qualsiasi sponsor”.firenzeviola.it

guarda le nuove maglie delle squadre 
qui

i momenti dell'amore



Ricordate la canzone? …uno, non tradirla mai, ha fede in te. Due, non la deludere, lei crede in te…. l'amore ha i suoi comandamenti..... 

In realtà, l’amore non ha regole. Non si può codificare l’atteggiamento come non si può ordinare e regolamentare tutti i tipi di amore che conosciamo. 
L’amore è altruistico. L’amore è egoistico. Entrambe le definizioni sono esatte. Per amore dei figli siamo capaci di enormi sacrifici ma nello stesso tempo diventiamo belve possessive se altri minacciano il nostro rapporto sentimentale… 
Tuttavia credo l’amore, cioè il sentimento che unisce persone adulte di sesso diverso o uguale e le spinge a cercare un rifugio comune o a costruire un futuro insieme, si possa dividere di diversi momenti. 

 ----------------------------- ATTRAZIONE. 
…senza l’attrazione fisica non si va da nessuna parte. Trattasi del primissimo momento in cui i due sguardi s’incontrano e scatta l’alchimia. Normalmente assimilabile alla definizione: colpo di fulmine. 
L’amo per il carattere, dopo anni mi sono accorto di amarla… cazzate! La chimica dei corpi è essenziale in un incontro. Attenzione: non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che piace. La bellezza oggettiva di stampo classico non ha nessun valore nell’alchimia amorosa. Per gli uomini serve solo a vantarsi al bar e per le donne…. lo stesso ma in ufficio. 
Di questo momento fanno parte: aspetto fisico, gestualità, timbro vocale, espressioni. 

 ----------------------------- CONOSCENZA 
…il momento subito dopo, quando si l’altro e vengono individuati altri elementi a supporto dell’attrazione fisica. Gli elementi individuati nell’attrazione vengono approfonditi. E si scopre che sono proprio i difetti che ci piacciono di più dei pregi. In questo momento tutto ciò che caratterizza il bene amato diventa caratteristica speciale, l’unica degna di essere ammirata ed amata. 
Come cammina lui… come mi guarda lei…. Ha quel modo delizioso di dire il mio nome… etc etc… 

 -------------------------------- PASSIONE 
…siamo giunti alla conoscenza vera e propria. Al momento dell’esternazione della propria sessualità con l’altro. Se in questa fase non cè relazione chimica le prime due fasi vanno a farsi benedire. In parole povere: se non ci si trova a letto a questo punto meglio salutarsi subito. 
La passione si fonda essenzialmente su uno dei tre istinti primordiali: la procreazione. Possibilmente però cercando di non procreare subito ed utilizzando materiale all’uopo. La passione non ha un confini temporali ben precisi. Può durare un mese come 20 anni. Grande nemica della passione è l’abitudine. La monotonia di un rapporto sempre uguale uccide ogni più grande passione. 

 -------------------------------- COSTRUZIONE 
..non necessariamente viene dopo la passione. Il periodo della costruzione comincia esattamente quando la coppia si rende conto che la passione non basta a tenere saldo il rapporto. Di solito in questo momento si comincia a pensare al matrimonio o alla convivenza. Si sente il bisogno di svegliarsi insieme al mattino e si comincia a fare progetti per il futuro. La passione diventa un sentimento più equilibrato e duraturo. Questo è un momento delicato in cui la coppia viene messa alla prova dalle vicende della vita e dalle personalità dei due membri. 

 --------------------------------- AFFETTO 
Poiché sia il momento della passione che quello della costruzione non hanno un tempo determinato. 
L’affetto è un momento del rapporto d’amore non è necessariamente in contrapposizione al sentimento superiore. Affetto è quando abbiamo imparato a conoscerci e dopo la passione subentrano altri elementi fondamentale per la prosecuzione del rapporto: rispetto, valori in comune, famiglia, eventualmente figli.... tutto ciò che una coppia condivide quando il momento di fuoco è scemato ma permane la voglia di rimanere insieme. Mentre per la condizione di passioneil sesso è indispensabile per quella dell'affeto no. 



...queste non sono regole fondamentali 
ma solo spunti per le nostre riflessioni personali. 

Quando non ti trovi insieme alla donna che ami... 


...ama quella con cui sei..!!

il vuoto